Sono morto 100 anni fa, sono il milite ignoto

Sono morto 100 anni fa, sono il milite ignoto

Sono morto 100 anni fa, sono il milite ignoto

4 novembre 2021 ricorrerà il centenario della traslazione del corpo del Milite Ignoto dalla basilica di Aquileia all’altare della Patria a Roma.

Sono morto 100 anni fa, sono il milite ignoto

Sono morto 100 anni fa, sono il milite ignoto

Il Milite Ignoto è un militare morto in una guerra il cui corpo non è stato identificato e che si pensa non potrà mai essere identificato. La sua tomba è una sepoltura simbolica che rappresenta tutti coloro che sono morti in un conflitto e che non sono mai stati identificati.

In Italia dopo ampia discussione fu deciso che la salma sarebbe stata tumulata al Vittoriano, il cosiddetto Altare della Patria, e così avvenne il 4 novembre 1921, terzo anniversario della vittoria. La salma fu scelta tra undici cadaveri raccolti in undici significativi teatri di guerra, nella basilica di Aquileia, dalla madre di un sottotenente irredento disperso, Maria Bergamas, in rappresentanza di tutte le donne italiane, mamme e spose di soldati dispersi nella Grande Guerra. Le dieci salme residue e Maria Bergamas furono sepolte nel cimitero degli Eroi dietro l’abside della basilica.

Il Milite Ignoto Cittadino onorario martedì 22 giugno 2021

Il Consiglio Comunale di Montechiarugolo nella seduta del 25 maggio scorso ha approvato all’unanimità il conferimento al Milite Ignoto della cittadinanza onoraria del Comune di Montechiarugolo. Il Consiglio Comunale ha deciso di accogliere la richiesta avanzata a tutti i Comuni d’Italia dall’A.N.C.I. – Associazione Nazionale dei Comuni Italiani, si proposta del Gruppo delle Medaglie d’Oro al Valor Militare d’Italia di conferire la cittadinanza onoraria al Milite Ignoto.L’iniziativa intende realizzare, in ogni luogo d’Italia, il riconoscimento della “paternità” del Soldato che per cent’anni è stato volutamente ignoto e che diventerà così Cittadino d’Italia. Il progetto si concluderà entro il 4 novembre, una ricorrenza civile di profonda rilevanza per il popolo italiano poiché ricorrono le celebrazioni del Giorno dell’Unità Nazionale e della Giornata delle Forze Armate. Il 4 novembre 2021 ricorrerà il centenario della traslazione del corpo del Milite Ignoto dalla basilica di Aquileia all’altare della Patria a Roma.

Il Consiglio Comunale, con il conferimento della cittadinanza onoraria del Comune di Montechiarugolo al Milite Ignoto, ritiene di aver interpretato i sentimenti e la volontà della cittadinanza – dichiara il Sindaco Daniele Friggeri -. Il Milite Ignoto rappresenta il simbolo delle vittime di tutti i conflitti armati e un monito a non ripetere gli errori del passato. Con questo gesto rendiamo omaggio a quanti hanno dato la vita nei conflitti armati del Novecento, in nome della libertà, della democrazia e della fratellanza, un valore che deve essere promosso tra le nuove generazioni, in nome dei valori fondamentali della nostra Costituzione.

La cerimonia di sottoscrizione del certificato di attribuzione della cittadinanza da parte del Sindaco di Montechiarugolo Daniele Friggeri si è svolto presso il Municipio di Montechiarugolo il 16 giugno scorso alla presenza del Cav. R. Spagnoli, Delegato di Parma dell’Istituto Nazionale per la Guardia d’Onore alle reali Tombe del Pantheon, della Comandante della Stazione Carabinieri di Monticelli Terme Lia Russo e del Presidente dell’Associazione Alpini di Montechiarugolo Gianni Giuffredi.

Sono morto 100 anni fa, sono il milite ignoto

comune.montechiarugolo