Carnevale 2016 brucia brucia la poiana

e la vita sarà sana

Monticelli Terme Martedì grasso

nel prato davanti al Punto Blu, si sono ritrovati come ogni anno i cittadini di Monticelli per assistere al falò che per tradizione si fa il martedì grasso di ogni anno, quest’anno seguito da un pubblico numeroso e infreddolito, in cima al falò anche qui la Poiana, troverai una descrizione nell’articolo seguente.

Carnevale 2016            Carnevale 2016

Immagini in Monticelli di  P-gphoto, Martedì grasso a Monticelli terme PR

Carnevale 2016

P-gphoto, Martedì grasso a Monticelli terme PR

Carnevale 2016

 

Storia di San Geminiano in  Montechiarugolo

San Geminiano falò 2016

Come tutti gli anni si ripete il rito di bruciare il carnevale, con le potature delle piante, fatte le fascine e impilate unaLa poiana di San Geminiano Pr sull’altra, si costruisce il piccolo falò e sopra una vecchia Poiana vestita pronta al rogo. Al vertice del grande falò, veniva (e viene tutt’ora) infisso il fantoccio di “carnevale”, goffo personaggio vestito di stracci, ripieno di paglia e accanto a lui, veniva posto un altro personaggio femminile, chiamato in certi paesi “Poiana” e in altri “Vecchia”, ritenuta comunque la moglie del protagonista destinata a fare la stessa fine dell’infelice compagno…La finale infuocata, aveva l’accompagnamento di questa e altre filastrocche:..“Viva viva Cranval!..La poiana in sima al pal..La ciama cranval, Cranval al vol mia gnir E la poiana la vol morir! Lasa ch’la mora..Agh farèma ‘na casa nova, un piatt ad polenta ..un piatt ad confet, sera l’us e andema a let! ”….(Viva viva Carnevale!..La poiana sul palo–Chiama carnevale, Carnevale non vuol venire E la poiana vuol morire! Lascia che muoia Le faremo una casa nuova, un piatto di polenta ..un piatto di confetti, chiudi la porta e andiamo a letto!)…. Fra le tante maschere che animano il carnevale, c’è anche quella ufficiale di Parma: “Dsevòed”…Si tratta di un popolano furbo che fingeva di essere tonto “… per non pagare i dazi”…Il suo nome è dovuto non tanto al suo atteggiamento melenso, bensì al suo dire brillante e simpatico, era infatti chiamato anche “Dsevod salè”…” (Dal sito isola felice)

 San Geminiano falò 2016 San Geminiano falò 2016

Così riuniti davanti al fuoco si fa un brindisi di saluto, si mangiano le chiacchere fatte in casa come una volta e le voci al buio davanti al fuoco scoppiettante fanno il resto.

San Geminiano falò 2016  San Geminiano falò 2016

San Geminiano falò 2016